Favole e parità di genere: il progetto “Pari Passo” sbarca a Sava

0
117

Promuovere la parità di genere attraverso la scrittura di fiabe moderne: è questo l’obiettivo del progetto “Pari Passo“, ideato dall’associazione Blitos e approdato all’Istituto comprensivo Bonsegna-Toniolo di Sava, in provincia di Taranto.

Un laboratorio per immaginare un futuro più equo

Le classi aderenti al progetto, attraverso un laboratorio didattico, daranno vita a fiabe moderne che raccontano la parità di genere dal punto di vista dei più piccoli. I testi realizzati saranno illustrati e raccolti in un libro, dando vita a una preziosa testimonianza dell’immaginario dei bambini e delle bambine di oggi.

L’importanza di educare fin dalla giovane età

“Non dobbiamo mai smettere di parlare di uguaglianza, di inclusione e di rispetto reciproco – commenta Maria Grazia Russo, Presidente dell’associazione Blitos – Scrivere fiabe e racconti che parlino di un mondo più equo, consente ai bambini e ai ragazzi di immaginare, e quindi costruire, un mondo nuovo”.

Un istituto all’avanguardia per l’inclusione

L’Istituto Bonsegna-Toniolo, nato dalla fusione di due grandi istituti, si contraddistingue per la sua attenzione all’innovazione didattica e all’inclusione. La scuola, infatti, si impegna a promuovere una cultura del rispetto e dell’uguaglianza, contrastando gli stereotipi di genere e favorendo pari opportunità per tutti.

Un progetto ambizioso per il futuro del Sud

“La scuola ha la responsabilità di comprendere a fondo e fare la sua parte per scalfire le cause di questo squilibrio di genere – commenta la Prof.ssa Alessandra Sirsi, dirigente dell’Istituto – Il progetto “Pari Passo” rappresenta un passo importante in questa direzione, aprendo le porte a una società più libera e giusta”.

Un’iniziativa in linea con l’Agenda ONU 2030

Il progetto “Pari Passo” si inserisce perfettamente nell’Obiettivo 5 dell’Agenda ONU 2030, che mira a raggiungere la parità di genere e l’empowerment di tutte le donne e le adolescenti. L’iniziativa si avvale anche del supporto di diversi progetti extra curriculari, P.O.N e PNRR, a dimostrazione dell’impegno dell’Istituto Bonsegna-Toniolo nel promuovere una cultura dell’uguaglianza.

Un invito a partecipare

“Il gender gap è ancora una realtà – commentano le insegnanti Monda Emanuela e Bottazzo Anna Maria – Solo una formazione attenta e di pensiero può aiutare a innescare il cambiamento. La scuola ha il dovere di insegnare a riconoscere gli stereotipi di genere, per poterli decostruire”.

L’invito è rivolto a tutti: alunni, genitori, insegnanti e chiunque desideri contribuire a un futuro più equo e inclusivo.

Per saperne di più:

Con il contributo di:

  • Istituto comprensivo Bonsegna-Toniolo
  • Associazione Blitos

In collaborazione con:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here